Lezioni di Tennis: Le Basi del Rovescio ad Una Mano

rovescio-una-mano

Chi gioca a tennis da molti anni preferisce il colpo del rovescio ad una mano, anche se negli ultimi anni quello a due mani sta prendendo piede tra i professionisti. Chiaramente come stile non c’e’ storia, il rovescio ad una mano e’ stilisticamente più bello da vedere. Forse il rovescio a due mani puo’ dare maggiore controllo della pallina. Chiaramente e’ tutta una scelta del tennista quale rovescio utilizzare, questa guida spiega come colpire di rovescio ad una mano.

Intro

Ci sono un paio di cose che tutti i giocatori pro fanno quando colpiscono di rovescio ad una mano e queste sono da ritenersi fondamentali per questo colpo. Con questo articolo vado quindi a spiegare in dettaglio quali sono questi vari step fondamentali e come eseguirli per colpire di rovescio ad una mano in maniera corretta.

Mettersi di Fianco

mettersi-di-fianco-rovescio-una-mano

Il primo step del colpo del rovescio ad una mano è il mettersi di fianco, ruotando le spalle. E’ necessario quindi ruotare il corpo poggiandosi sul piede esterno e ruotando lateralmente le spalle dal lato del colpo del rovescio. E’ interessante sottolineare che in questa fase la racchetta comincia ad andare indietro solamente perchè il corpo ruota lateralmente e non perchè il braccio sposta la racchetta. L’unico movimento del braccio che si fa in questa fase sarà quello di angolare leggermente la racchetta verso l’alto.

 

Vuoi ricevere 5 Video Lezioni Gratis per migliorare il tuo tennis?
C’e’ anche una video lezione per migliorare il rovescio ad una mano!!!
Inserisci la tua email qui sotto:

[wysija_form id=”8″]

 

Cambio dell’impugnatura

impugnatura-rovescio-una-mano

La seconda fase del rovescio ad una mano prevede il cambio dell’impugnatura scegliendone un più appropriata per questo colpo. Per cambiare l’impugnatura della racchetta quello che si deve fare è rilassare la mano che tiene il manico della racchetta (la mano destra se sei destro, viceversa se sei sinistro). Utilizza l’altra mano, che in questo momento dovrebbe mantenere l’attrezzo al cuore dello stesso, per ruotare la racchetta attorno alla mano dominante, fino a quando non si raggiunge l’impugnatura desiderata per colpire di rovescio ad una mano. A questo punto si deve stringere nuovamente la racchetta con la mano dominante. Per maggiori info sulle impugnature leggi questa guida.
PS: questo step va effettuato contemporaneamente a quello precedente del “Mettersi di Fianco” per guadagnare tempo durante il colpo.

Portare la racchetta indietro

racchetta-dietro-rovescio-una-mano

Il terzo step del rovescio ad una mano prevede la continuazione della rotazione del corpo lateralmente contemporaneamente al movimento delle braccia che porteranno la racchetta da tennis indietro avendola completamente dietro le spalle. E’ molto importante sottolineare che la racchetta viene portata dietro con le braccia dopo che si è completato lo step iniziale del mettersi di fianco, punto molto importante non solo per il rovescio ad una mano, ma per tutti i principali colpi del gioco.
A termine di questo movimento il peso del corpo viene trasferito sulla gamba più esterna.

Poggiarsi sul piede avanzato

trasferimento-peso-rovescio-una-mano

Se nei primi tre step ci stavamo preparando al colpo del rovescio ad una mano, col il quarto step iniziamo il movimento dello swing. Quello che questo step prevede è di poggiarsi sul piede piu’ avanzato, trasferendo di conseguenza tutto il peso su di esso. Contemporaneamente, il braccio dominante si distende verso il basso e di conseguenza la racchetta scende verso il basso per poter poi proseguire il movimento dello swing nel prossimo step. La mano di richiamo a questo punto ancora non lascia ancora la racchetta. E’ molto importante far scendere la racchetta verso il basso, tutti i pro che colpiscono di rovesci ad una mano fanno questo movimento.

Swing e contatto con la pallina

swing-rovescio-una-mano

Il quinto step del colpo in questione del rovescio a una mano è il movimento (lo swing) che porta la racchetta al contatto con la pallina.

Dopo il quarto step, una volta che la racchetta va giù ed il braccio dominante è completamente diritto verso terra, si deve lasciare la racchetta con la mano non dominante ed effettuare il movimento dello swing con il braccio dominante portando quindi la racchetta in avanti verso il punto di contatto, che a questo punto sarà avanti al corpo. E’ molto importante che il braccio dominante e la spalla si muovano col la racchetta come se fossero un’unica entità.

A parte questo, al termine di questa fase c’è solo da far ruotare leggermente il corpo verso la rete.

Il movimento a seguire

movimento-finale-rovescio-una-mano

Il sesto step del colpo del rovescio ad una sola mano possiamo definirlo “movimento a seguire” del colpo. Cosa c’e’ da fare? Dal punto di contatto, si deve estendere il braccio che mantiene la racchetta verso il campo. In questa fase è importante non variare per nulla, rispetto a come erano nel punto di contatto con la pallina, la posizione del braccio rispetto alla racchetta da tennis, almeno fino a quando la mano non raggiunge in altezza il livello della testa. Deve essere quindi un movimento fluido e continuo anche successivamente aver colpito la pallina da tennis.

Il braccio di richiamo (quello che non mantiene la racchetta) svolge uno specifico ruolo durante il movimento a seguire. Infatti, dopo che la pallina viene colpita, esso deve essere esteso verso dietro durante a completamento di un corretto movimento.
Da notare che più si estende il braccio di richiamo verso dietro durante il movimento a seguire, meno si riesce a ruotare la parte superiore del corpo verso la rete. Questo è un concetto molto importante da assimilare perchè è bene sapere che il controllo della rotazione del corpo dipende anche dall’altro braccio, quello non dominante.