Tsonga e Medvedev vincono. Delusione azzurra in Argentina.

Pubblicato da Danilo Fontana


Inserisci il tuo migliore indirizzo email qui sotto per ricevere in Regalo 5 Video Lezioni


Privacy Policy: Il tuo indirizzo email non sará mai utilizzato per fini di SPAM.
I video verranno istantaneamente inviati all indirizzo e-mail che inserisci sopra.

Nei tornei ATP della scorsa settimana delusione degli italiani, Medvedev da applausi. Tsonga torna tra i vincenti del circuito tennistico dopo anni.

Il ritorno di Jo-Tsonga

ATP Montpellier (torneo atp 250, cemento al coperto)

Nell’ edizione 2019 dell’Open del sud della Francia, il 33enne Jo-Wilfried Tsonga ritrova un successo che gli mancava dal lontano ottobre 2017 (torneoATP di Antwerp, Belgio). In finale, l’ex top ten ha sconfitto il connazionale francese P.H. Herbert, n.36 del mondo e compagno di doppio di Mahut, per 6-4 6-2.

Link Sponsorizzati

Reduce dalla sconfitta in Australia nel secondo turno contro il vincitore Novak Djokovic, Tsonga si candida per un 2019 da protagonista, con un occhio di riguardo all’imminente Roland Garros, torneo che seguirà i nostri internazionali BNL d’Italia.

Da sottolineare comunque la buona prova di Herbert, sicuramente più  abituato a “dividere il campo” nei tornei di doppio: il talento classe ’91, nel raggiungere la finale, ha sconfitto tennisti del calibro di Berdych e Shapovalov.

Medved: la stella è pronta a brillare!

ATP SOFIA (Torneo atp 250, cemento al coperto)

La testa di serie numero 3 del torneo e numero 13 del mondo, Daniil Medvedev, ha vinto il torneo ATP 250 di Sofia.

Il tennista russo, 23 anni oggi, ha lasciato le briciole ai suoi avversari, perdendo un solo set nel suo primo incontro e sconfiggendo nell’ordine Haase, Klizan, Monfils e Fucsovics.

Daniil in questo 2019 è in forte ascesa: prima di questa affermazione, il quinto della sua breve carriera, aveva raggiunto la seconda settimana in Australia, riuscendo a vincere anche un set contro il futuro campione Novak Djokovic.

Grande nota di merito, senza dubbio, per il nostro Matteo Berrettini: il tennista romano, infatti, ha raggiunto con caparbietà le semifinali in questo torneo battendo tennisti più alti di lui in classifica come Verdasco e Khachanov.

Disastro italiano in terra Argentina

ATP  Cordoba (Torneo atp 250, terra battuta)

‘El topo’ ha compiuto l’impresa! Il 25enne  Juan Londero, nella sua Cordoba e trascinato da un pubblico in totale visibilio, ha sconfitto il connazionale Guido Pella, n.50 ATP aggiudicandosi il trofeo.

Nonostante la pochissima esperienza nei circuiti maggiori, infatti, è riuscito a raddrizzare una partita che sembrava già scritta;  perso il primo set per 6-3, complice un calo del suo avversario, ha vinto i successivi due parziali per 7-5 e 6-1, conquistando il suo primo titolo nel circuito maggiore.

Grandissima delusione per i nostri connazionali impegnati in questo torneo: Fabio Fognini, testa di serie n.1 in terra argentina, è stato sconfitto malamente al primo turno dallo sloveno Aljaz Bedene.

La testa di serie n.2, Marco Cecchinato, ha invece perso per due set a uno contro il giovane spagnolo Jaume Munar; Lorenzi e Sonego, infine, sono usciti rispettivamente al primo e al secondo turno contro i finalisti Londero e Pella.

Piccola grande menzione per il nostro Roberto Marcora al Challenger di Budapest (cemento, al coperto). Il tennista nativo di Busto Arsizio ha disputato un ottimo torneo, battendo tutti tennisti più alti di lui in classifica e arrendendosi solo in finale contro il Kazako Alexander Bublik, 21 anni, numero 144 ATP.

Pubblicato in Notizie
    Commenta

TOP 10 ATP


Stanco di sbagliare colpi
all'APPARENZA semplici?

Migliora il tuo tennis ora!!!
Ricevi 5 Video lezioni gratis
Inserisci la tua email qui

Rank
Giocatore Novak Djokovic Carlos Alcaraz Jannik Sinner Daniil Medvedev Andrey Rublev Alexander Zverev Holger Rune Hubert Hurkacz Alex de Minaur Taylor Fritz
Punti
Tutto il ranking